© 2015 Centro Studi sulla Cooperazione «A. Cammarata» • Tutti i diritti riservati
© 2015 Web Design and Engineering a cura di Salvatore Tirrito
Collana «Interventi»
1 visualizza la scheda
Gaetano Saporito
Le casse rurali
nell’economia siciliana
 
2 visualizza la scheda
Cataldo Naro
Il movimento cattolico
nell’area agrigentino-nissena
(1870-1925)
3 visualizza la scheda
Alfredo Maria Garsia
Evangelizzazione
e promozione umana
a Caltanissetta
egli anni del suo servizio episcopale nella diocesi di Caltanissetta, mons. Alfredo M. Garsia è tornato più volte sul tema del contributo che i cristiani possono e devono dare per la soluzione dei problemi sociali. L’invito a coniugare evangelizzazione e promozione umana è diventato una sorta di costante della sua presenza di vescovo a Caltanissetta. È un invito che nasce dalla sofferta considerazione del degrado socioeconomico del nisseno e diventa appello insistente perché tutti – . . . >>
4 visualizza la scheda
Cataldo Naro
Il senso
d’appartenenza ecclesiale
nella diocesi di Caltanissetta
negli ultimi cento anni
n seguito all’unificazione nazionale e all’introduzione dello Stato laico muta profondamente in Sicilia, il rapporto tra Chiesa e società. Muta sul piano del diritto, perché la Chiesa non gode più di un riconoscimento pubblico privilegiato. Muta sul piano dei fatti in seguito alle misure legislative anticlericali del nuovo Stato unitario. E muta gradualmente nella coscienza collettiva. L’appartenenza ecclesiale non è più avvertita con la stessa intensità e con la stessa estensione del periodo preunitario . . . >>
5 visualizza la scheda
Mario Brutti
Finanziarizzazione del sistema
economico, sviluppo locale
e ruolo delle casse rurali
egli ultimi due-tre anni sono stati registrati notevoli mutamenti nei comportamenti dei risparmiatori non più disposti ad affidare ad altri a scatola chiusa la gestione del proprio risparmio. Tali mutamenti hanno innescato un processo di finanza diffusa, che sollecita all’innovazione anche le Casse Rurali, da sempre caratterizzate – per la loro struttura cooperativistica e il loro legame con il territorio – dall’offerta di servizi finalizzati alla promozione dell’economia locale . . . >>
6 visualizza la scheda
Salvatore Barone
Antropologia cristiana, lavoro
e cooperazione nel magistero
sociale di Giovanni Paolo II
n Giovanni Paolo II il legame tra l’antropologia cristiana e il magistero sociale della Chiesa è strettissimo e la «verità sull’uomo costituisce una solida base per l’ortoprassi cristiana. In particolare, l’insegnamento di Giovanni Paolo II sul lavoro umano e sulla cooperazione non solo s’illumina e si rinnova profondamente nel prisma dell’antropologia cristiana, ma apre anche nuove prospettive per il superamento di quel distacco tra la fede che professiamo e la vita concreta di ogni giorno . . . >>
7 visualizza la scheda
Giuseppe Alessi
Incontri nella Chiesa nissena
 
l sen. Giuseppe Alessi, attuale presidente dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, custodisce ricordi di un’esperienza umana lunga e vasta, non legata esclusivamente al mondo della politica, nel quale raggiunse posti di alta responsabilità (fu il primo presidente della Regione Siciliana). I suoi ricordi più vivi ed anche più amati e coltivati si riferiscono però all’esperienza di credente, di figlio fiero e devoto della Chiesa.
In questo volume sono raccolti alcuni ricordi di Alessi . . . >>
8 visualizza la scheda
Arcangelo Cammarata
La battaglia popolare
li scritti di Arcangelo Cammarata – personalità di rilievo del movimento cattolico nisseno –, raccolti in questo volumetto, testimoniano della partecipazione appassionata dell’autore alle battaglie politiche del Partito popolare di Luigi Sturzo. E testimoniano anche della centralità della cooperazione nell’esperienza organizzativa e nell’impostazione ideale del movimento cattolico nisseno.
 
Pagina  1  2interventi_2.htmlshapeimage_38_link_0


Pagina  1  2 interventi_2.htmlshapeimage_39_link_0
uali sfide pone l’evoluzione del sistema bancario a piccoli istituti di credito quali le Casse rurali ed artigiane? Hanno ancora una funzione positiva da svolgere nell’economia e nella società dell’isola? A tali domande risponde il lucido intervento del dott. Gaetano Saporito, presidente della Federazione siciliana delle Casse rurali ed artigiane.  
Q
l movimento cattolico non ebbe caratteri omogenei in tutte le regioni d’Italia. La risposta cattolica ai grandi problemi di una società in sviluppo si diversificò secondo i problemi locali e attinse motivazioni e spinte da tradizioni ecclesiali talvolta piuttosto distanti. Da qui la necessità di indagare per ogni regione e diocesi lo sviluppo del movimento cattolico. L’area agrigentinonissena, pur con indubbie interne diversificazioni, presenta taluni caratteri di omogeneità anche religiosa (la quasi totalità dei comuni . . . >>
I N I N I I G
 
 
 
 
 
Home Direttore Rassegna stampa Incontri culturali Pubblicazioni Storia Contatti
Home        Storia        Direttore        Incontri culturali        Rassegna stampa        Pubblicazioni        Contattiindex.htmlstoria.htmldirettore.htmlincontri_culturali_1.htmlrassegna_stampa_1.htmlpubblicazioni_1.htmlcontatti.htmlshapeimage_59_link_0shapeimage_59_link_1shapeimage_59_link_2shapeimage_59_link_3shapeimage_59_link_4shapeimage_59_link_5shapeimage_59_link_6
     ricerca » » »  link utili         » » »  gallerie fotografiche » » »  novità editoriali