© 2015 Centro Studi sulla Cooperazione «A. Cammarata» • Tutti i diritti riservati

© 2015 Web Design and Engineering a cura di Salvatore Tirrito

Antonio Mercadante

Ernesto Lamagna

I bronzi per Pantelleria

er la chiesa madre di Pantelleria Ernesto Lamagna ha realizzato le grandi porte in acciaio-corten e bronzo, e le statue a tutto tondo disposte all’interno a segnare i luoghi dell’ambone e del battistero. Sono gli unici elementi artistici che adornano al momento la nuova chiesa madre dell’isola, edificata dal 2004 al 2011 in sostituzione della precedente progettata da Enrico Del Debbio nel 1947, e abbattuta nel 2002 per far spazio all’attuale fabbrica. Le opere di Lamagna vengono presentate da Antonio Mercadante in 90 immagini che ne raccontano le forme, l’agire nello spazio, i dettagli di materia, i rapporti d’armonia interni e con l’ambiente architettonico, gli insiemi, le relazioni. Dalla successione fotografica deriva il testo che accompagna lo sguardo del lettore. Non priva di spunti polemici, l’analisi di Mercadante pone comunque al centro di questa nuova opera d’arte, guidando l’attenzione lungo un percorso compiuto di lucida valutazione critica.

P

Casa Editrice: Lussografica

Anno Pubblicazione: 2013

Formato: mm 320 x 295

Pagine: 108

ISBN: 978-88-8243-314-7


«Scrinia»

11

Homeindex.html
Direttoredirettore.html
Rassegna stamparassegna_stampa_1.html
Incontri culturaliincontri_culturali_0.html
Pubblicazionipubblicazioni_1.html
Storiastoria.html
Contatticontatti.html
Home        Storia        Direttore        Incontri culturali        Rassegna stampa        Pubblicazioni        Contattiindex.htmlstoria.htmldirettore.htmlincontri_culturali_0.htmlrassegna_stampa_1.htmlpubblicazioni_1.htmlcontatti.htmlshapeimage_16_link_0shapeimage_16_link_1shapeimage_16_link_2shapeimage_16_link_3shapeimage_16_link_4shapeimage_16_link_5shapeimage_16_link_6
     ricercaricerca.html
» » »  link utili         link_utili.html
» » »  gallerie fotografichegalleria_fotografica_1.html
» » »  novità editorialinovita_editoriali.html