© 2015 Centro Studi sulla Cooperazione «A. Cammarata» • Tutti i diritti riservati
© 2015 Web Design and Engineering a cura di Salvatore Tirrito
 
Giorgio Campanini
Il pensiero politico di Luigi Sturzo
a distanza critica che la fine del Novecento ormai consente pone sempre più in rilievo la figura di Luigi Sturzo (1871-1959) come pensatore politico, oltre che come amministratore municipale, organizzatore sociale e leader politico.
Questo studio di insieme sul pensiero del fondatore del Partito popolare italiano ne mette in evidenza gli aspetti di novità  che la sua riflessione ha segnato nel panorama della storia delle idee del Novecento, con particolare riferimento alla laicità dello Stato, alla “fondazione” della democrazia, alla promozione e valorizzazione della società civile.
Della produzione sturziana è privilegiato il periodo dell’esilio che risulta essere stato il più fecondo e il più innovativo per l’elaborazione del pensiero politico del sacerdote siciliano.
Emerge, dall’analisi dell’autore del volume, la lezione di un pensatore politico tra i più notevoli del secolo appena trascorso e ancora oggi attuale e capace di rappresentare un importante punto di riferimento nel nuovo secolo.  
 
 
 
L
Casa Editrice: Sciascia
Anno Pubblicazione: 2001
Formato: mm 130 x 200
Pagine: 272
ISBN: 978-88-8241-096-X
 
 
33 34 35 36 37 38 39
«Studi del Centro A. Cammarata» studi_del_centro_5.htmlshapeimage_21_link_0
40
 
 
 
 
Home Direttore Rassegna stampa Incontri culturali Pubblicazioni Storia Contatti
Home        Storia        Direttore        Incontri culturali        Rassegna stampa        Pubblicazioni        Contattiindex.htmlstoria.htmldirettore.htmlincontri_culturali_1.htmlrassegna_stampa_1.htmlpubblicazioni_1.htmlcontatti.htmlshapeimage_35_link_0shapeimage_35_link_1shapeimage_35_link_2shapeimage_35_link_3shapeimage_35_link_4shapeimage_35_link_5shapeimage_35_link_6
     ricerca » » »  link utili         » » »  gallerie fotografiche » » »  novità editoriali