© 2019 Centro Studi sulla Cooperazione «A. Cammarata» • Tutti i diritti riservati

© 2019 Web Design and Engineering a cura di Salvatore Tirrito

Collana «Studi del Centro A. Cammarata»

Pagina  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10



Pagina  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10

75

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_75.html
visualizza la schedascheda_studi_del_centro_76.html

76

Homeindex.html
Direttoredirettore.html
Rassegna stampa
Incontri culturaliincontri_culturali_0.html
Pubblicazionipubblicazioni_1.html
Storiastoria.html
Contatticontatti.html
Home        Storia        Direttore        Incontri culturali        Rassegna stampa        Pubblicazioni        Contattiindex.htmlstoria.htmldirettore.htmlincontri_culturali_0.htmlpubblicazioni_1.htmlcontatti.htmlshapeimage_20_link_0shapeimage_20_link_1shapeimage_20_link_2shapeimage_20_link_3shapeimage_20_link_4shapeimage_20_link_5shapeimage_20_link_6
     ricercaricerca.html
» » »  link utili         link_utili.html
» » »  gallerie fotografichegalleria_fotografica_1.html
» » »  novità editorialinovita_editoriali.html

Tonino Cabizzosu

Donna, Chiesa

e società sarda nel Novecento

ella seconda metà del Novecento sono diventati frequenti e importanti i cosiddetti woman’s studies, specialmente in ambito storico e sociologico.

Anche in Italia si va affermando una storiografia che si occupa del protagonismo sociale ed ecclesiale delle donne, benché molto di debba ancora lavorare per far sì che la prospettiva “settoriale” si integri pienamente nell’orizzonte dell’unica e inestricabile storia vissuta insieme da uomini e donne . . . >>

N

Raffaele Manduca

La Sicilia la Chiesa la storia

Storiografia e vita religiosa

in età moderna

li sviluppi degli studi storico-religiosi siciliani negli ultimi decenni mostrano chiaramente come non sia possibile separare le vicende isolane dalle grandi dinamiche spirituali, ecclesiologiche e disciplinari che percorrono il cattolicesimo in età moderna. Diventa, dunque, necessario rileggere documenti già utilizzati assieme a nuove fonti da rintracciare negli archivi, ma non solo. A partire dai segni fondanti lo spazio e in primo luogo quelli del patrimonio artistico, che con la loro connotazione . . . >>

G

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_77.html

I

Maria Teresa Giuffrè

La riflessione letteraria

Scrittrici, scrittori, personaggi

n questo volume sono raccolti diciotto saggi su altrettanti scrittori e scrittrici che attraversano l’intero Novecento: Thomas Bernhard, Hector Bianciotti, Cristina Campo, Italo Alighiero Chiusano, Angelina Lanza Damiani, Mary Flannery O’Connor, Gianni Giorgianni, Marlen Haushofer, Etty Hillesum, Clarice Lispector, Giorgio Manganelli, Katherine Mansfield, Toti O’Brien, Mario Pomilio, Francesca Sanvitale, Giovanni Testori, Dante Troisi, Maria Zambrano . . . >>

77

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_78.html

Q

Vincenzo Grienti

Operazione Solidarnosc

Dalla guerra fredda

al nuovo ordine mondiale

uesto volume ripercorre la storia della Polonia nel secondo dopoguerra, ricostruendo in particolare il decennio che va dal 1978, anno dell’elezione papale del card. Karol Wojtyla, fino al 1989, anno della caduta del muro di Berlino. Le vicende del sindacato guidato da Lech Walesa si intrecciano con il pontificato di Giovanni Paolo II e con l’intensa attività diplomatica della Santa Sede a favore della pace, del rispetto dei diritti umani e della dignità della persona . . . >>

78

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_79.html

N

Franco Nicastro

L’USCS in fumo

La fine del milazzismo e dei suoi derivati

ell’ottobre del 1958 la Sicilia diventa, come altre volte durante la sua storia repubblicana, un laboratorio politico, entro cui – con coraggio miscelato a spregiudicatezza – si sperimentano confuse coalizioni e intricate alchimie partitiche. Silvio Milazzo e una pattuglia di deputati regionali della Dc, tra cui spiccano Francesco Pignatone e Ludovico Corrao, si ribellano al loro partito d’appartenenza e – costituendo un nuovo partito: l’Unione siciliana cristiano sociale . . . >>

79

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_80.html

D

Umberto Chiaramonte

La formazione agraria in Sicilia

Il caso di Caltagirone

dall’unità al fascismo

al 1860 agli anni Trenta del Novecento in Sicilia si sperimentò, progressivamente, una nuova utilizzazione del latifondo e un superamento dello stesso sistema latifondistico in prospettiva consorziale e cooperativistica. Per attuare una tale trasformazione del sistema agrario fu necessaria una rete articolata e capillare di agenzie e di iniziative formative, estesa su tutto il territorio isolano. A poco a poco questa rete riuscì a far smarcare gli operatori del settore, . . . >>

80

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_81.html

L

Al primo posto le Scritture

Biblisti italiani del Novecento


a cura di R. Fabris - G. Ghiberti - E. Manicardi

a storia dell’esegesi biblica dei diversi, talvolta complementari e talvolta contrapposti, modi di interpretare la Bibbia è ormai molto lunga. Attraverso i secoli si sono avvicendate maniere differenti di situare la lettura e la comprensione delle Scritture sacre: ora a livello liturgico e mistico, ora a livello intellettuale o ascetico. In epoca contemporanea le varie prospettive ermeneutiche e le varie metodologie esegetiche hanno avuto più di un’occasione di confrontarsi criticamente, . . . >>

81

B

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_82.html

Mario Sturzo educatore

La sua attenzione pastorale

alla persona e alla famiglia


a cura di Giuseppina Sansone e Massimo Naro

asterebbe ricordare il titolo che mons. Mario Sturzo, vescovo di Piazza Armerina dal 1903 al 1941, diede al periodico filosofico-letterario da lui fondato nel 1927, per intuire il valore e l’importanza che la questione educativa ebbe nel suo impegno intellettuale e pastorale: con la Rivista di Autoformazione, infatti, egli mostrava una preoccupazione tipicamente “moderna”.

Moderna era la preoccupazione sturziana per il problema educativo poiché in essa ridondava la crisi . . . >>

82

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_83.html

Q

Cataldo Naro

La posta in gioco è alta

Rinnovamento spirituale

e riforma pastorale negli articoli

per «La Voce di Campofranco»


a cura di Salvatore Falzone e Massimo Naro

uesto volume raccoglie poco meno di cento scritti – tra articoli e interviste, recensioni e saggi brevi, editoriali e corsivi – pubblicati da Cataldo Naro, dal 1979 al 2004, su «La Voce di Campofranco», un giornale mensile che usciva ‒ ed esce ancora ‒ nella diocesi di Caltanissetta, diffuso in varie regioni d’Italia e in alcuni Paesi stranieri dove alto è il tasso di emigrazione dalla Sicilia. Il libro si divide in due sezioni. Nella prima compaiono gli interventi dedicati ‒ in un inserto intitolato . . . >>

83

D

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_84.html

Civismo e politica

in Mario Sturzo


a cura di Giuseppina Sansone

i mons. Mario Sturzo, vescovo della diocesi di Piazza Armerina dal 1903 al 1941, ci si è occupati dal punto di vista filosofico e pastorale, evidenziando, in modo speciale, il suo ruolo educativo. Dagli studi sinora fatti sortisce un interrogativo: quali implicazioni hanno avuto il suo pensiero e il suo operato sul piano socio-politico, in un contesto storico ed ecclesiologico complesso come quello configuratosi, in Sicilia, nella prima metà del Novecento? Entrare nel merito della questione . . . >>

84

G

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_85.html

Giovanni Speciale

Abitare la bellezza

Scritti d’arte e letteratura


a cura di Salvatore Falzone

li scritti raccolti in questo volume postumo sono riproposti (o proposti per la prima volta, nel caso degli inediti) come documenti e fonti che potrebbero gettare una qualche luce sul tipo di riferimenti culturali e spirituali per tanti anni proposti dal loro Autore – che per venticinque anni fu rettore del seminario diocesano di Caltanissetta – a varie generazioni di seminaristi e di giovani presbiteri.

Molti di loro, confrontandosi con le riflessioni . . . >>

85

Q

visualizza la schedascheda_studi_del_centro_86.html

uesto volume raccoglie i contributi sortiti da un convegno di studi intitolato «Nel mondo non c’è altra società universale…»: l’orizzonte ecclesiologico di mons. Mario Sturzo, svoltosi nell’ottobre 2017 in due sessioni: la prima tenutasi a Piazza Armerina, diocesi di cui mons. Sturzo fu vescovo dal 1903 al 1941; la seconda tenutasi a Caltagirone, sua città natale.

La ricerca dei relatori si è orientata su un versante prevalentemente ecclesiologico-pastorale . . . >>

Mario Sturzo vescovo

Orizzonte ecclesiologico

e orientamenti pastorali


a cura di Giuseppina Sansone

86