© 2015 Centro Studi sulla Cooperazione «A. Cammarata» • Tutti i diritti riservati
© 2015 Web Design and Engineering a cura di Salvatore Tirrito
 
Massimo Naro - Timothy Verdon
Deus sub contrario
Il Crocifisso scolpito e disegnato
da Ernesto Lamagna
 
nche la croce ha una sua storia: la croce, cioè, come oggetto, la croce rappresentata nell’arte, la croce offerta agli occhi e all’adorazione dei cristiani. In questa storia, che si divide in due grandi momenti corrispondenti alle epoche prima e dopo san Francesco d’Assisi, lo straziante Crocifisso di Ernesto Lamagna appartiene alla parte moderna: alla sensibilità che dai tempi del Poverello in avanti ha meditato il pathos umano della sofferenza e morte del Figlio di Dio. Riallacciandosi ad esperienze tedesche e spagnole dei secoli xvi-xvii, che a loro volta hanno radici nell’arte fortemente affettiva dell’Europa della fine del Medioevo, Lamagna ha saputo distillare dall’orrore di un’era segnata dalla sofferenza – dalla nostra era, cioè, percorsa da guerre e da ideologie che umiliano l’uomo – un’immagine di singolare forza che va compresa alla luce della tradizione da cui nasce.
 A
Anno Pubblicazione: 2008
Formato: mm 210 x 210
Pagine: 72
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Home Direttore Rassegna stampa Incontri culturali Pubblicazioni Storia Contatti
Home        Storia        Direttore        Incontri culturali        Rassegna stampa        Pubblicazioni        Contattiindex.htmlstoria.htmldirettore.htmlincontri_culturali_1.htmlrassegna_stampa_1.htmlpubblicazioni_1.htmlcontatti.htmlshapeimage_15_link_0shapeimage_15_link_1shapeimage_15_link_2shapeimage_15_link_3shapeimage_15_link_4shapeimage_15_link_5shapeimage_15_link_6
     ricerca » » »  link utili         » » »  gallerie fotografiche » » »  novità editoriali